Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Disegno CAD-CAE
Docente
Prof. Malerba Massimiliano
Settore Scientifico Disciplinare
ING-IND/15
CFU
6
Descrizione dell'insegnamento

Il corso è suddiviso in tre sezioni principali ed è strutturato per accompagnare lo studente nella conoscenza e nell’applicazioni delle nozioni del disegno tecnico. La prima parte richiama la teoria del disegno, delle rappresentazioni ed i principi di tecnologia meccanica. Nella seconda si impara ad utilizzare un software CAD e nella terza si applicano le conoscenze anche al CAE.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)
Nella prima parte il corso di Disegno CAD CAE è strutturato in modo da fornire le nozioni basilari del disegno tecnico e dei processi di lavorazione meccanica oltre a fornire le caratteristiche geometriche e costruttive di base di alcuni principali componenti meccanici. La seconda parte ha l’obiettivo di fornire le nozioni per operare con gli strumenti di disegno tecnico assistiti da calcolatore. Durante questa seconda fase si applicheranno le nozioni pre acquisite per operare con software CAD (Computer-Aided Design) forniti allo studente per permettere l’acquisizione di manualità ed approfondire le problematiche del disegno applicandole a problemi pratici. La terza parte prevede le stesse applicazioni della seconda in ambito CAE (Computer-Aided Engineering). Obiettivo molto importante per lo studente è quello di poter arrivare ad una buona capacità di espressione tramite rappresentazione grafica dei vari componenti e di essere in grado di trasferire le informazioni necessarie a terzi senza possibilità di incomprensione.
Prerequisiti

Non sono richiesti requisiti specifici.

Contenuti dell'insegnamento
  • Introduzione al corso
  • Proiezioni ortografiche
  • Sezioni, intersezioni, sviluppi
  • Il disegno illustrativo
  • Il disegno e le lavorazioni meccaniche
  • La quotatura
  • Le tolleranze dimensionali
  • Le tolleranze geometriche
  • Filettature, collegamenti filettati, collegamenti smontabili non filettati, cuscinetti
Attività didattiche
Le attività didattiche si articolano in didattica erogativa e didattica interattiva.
Per quanto riguarda la didattica erogativa, l'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in formato .pdf. Le videolezioni riguardano in particolare gli argomenti di teoria, le applicazioni pratiche sono rimandate ad una seconda parte del corso dove si insegna il software. Quest’ultima, mediante le apposite video esercitazioni fornite, consentono allo studente di ampliare e testare il proprio bagaglio teorico-pratico e altresì di applicare le capacità e di misurare le competenze acquisite.
Per quanto riguarda la didattica interattiva, l'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Modalità di verifica dell'apprendimento
L’esame si svolge sia in forma scritta che orale. La prova ha una durata che varia tra i 90 ed i 120 minuti, a seconda dell’impegno richiesto. Durante lo svolgimento della stessa è consentito esclusivamente l’uso di materiale d’ausilio al disegno (righe, compassi ecc.) ma tale materiale non è obbligatorio per la buona riuscita dell’esame.
La prova è costituta da tre/quattro quesiti, due in forma aperta inerenti gli argomenti svolti durante il corso, una o due riguardanti applicazioni di rappresentazione e/o analisi. Ogni esercizio è conforme ai tre descrittori di Dublino.
Sono altresì previste prove di verifica e di autoverifica intermedie erogate in modalità distance learning che riguardano lo svolgimento di test di autoapprendimento.
Sebbene le prove di verifica e di autoverifica intermedie non contribuiscono alla formulazione del giudizio finale e non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d’esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004, esse sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuale.
Sono inoltre previste prove di verifica intermedia inerenti l’utilizzo del software CAD. Tali prove, se pur non ritenute obbligatorie, sono altamente consigliate in quanto la loro valutazione andrà a contribuire in maniera sostanziale alla votazione finale della prova d’esame andando a sostituire di fatto la valutazione in sede inerente le capacità software pratiche acquisite.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale. , Volumi 1 e 2, Il Capitello, Torino, 1997
Ricevimento studenti

Previo appuntamento m.malerba@unimarconi.it