Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Geotecnica
Docente
Prof.ssa Lirer Stefania
Settore Scientifico Disciplinare
ICAR/07
CFU
12
Obiettivi formativi

Il corso di Geotecnica fornisce le conoscenze di base della Meccanica dei Terreni. Consente di definire la tipologia dei terreni naturali e le caratteristiche peculiari del loro comportamento tenso-deformativo attraverso l’ausilio della meccanica del continuo. Si introduce l’analisi di moti di filtrazione in mezzi porosi, e si descrive il fenomeno della consolidazione dei terreni. Si fornisce il concetto dei legami costitutivi ed il criterio di resistenza dei terreni. Il corso fornisce una descrizione delle principali attrezzature per l´esecuzione di prove meccaniche di laboratorio e delle peculiarità del comportamento meccanico dei terreni a grana fine e a grana grossa. Fornisce inoltre le conoscenze necessarie per interpretare ed elaborare le principali indagini in sito necessarie per la definizione di un modello geotecnico di un sottosuolo.

Risultati di apprendimento attesi

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • acquisire le conoscenze di base della Meccanica dei Terreni;
  • individuare le principali caratteristiche fisiche e meccaniche dei terreni a grane fine ed a grana grossa;
  • calcolare lo stato tensionale (geostatico e indotto da carichi esterni) e deformativo in un sottosuolo;
  • analizzare i moti di filtrazione in mezzi porosi e il fenomeno della consolidazione;
  • ricavare le proprietà meccaniche di un terreno attraverso i risultati delle principali attrezzature di laboratorio;
  • ricavare le proprietà meccaniche di un terreno attraverso i risultati delle principali indagini in sito.
Prerequisiti

Non sono richiesti requisiti specifici.

Programma del corso
  • Introduzione all´Ingegneria
  • Geotecnica
  • Genesi e proprietà dei terreni
  • Relazioni tra le fasi e classificazione
  • Struttura dei terreni
  • Analisi granulometrica
  • Peculiarità dei terreni a grana fine
  • Peculiarità dei terreni a grana grossa
  • Richiami di meccanica del continuo
  • Cerchio di Mohr
  • Definizione di tensori ed invarianti
  • Legami costitutivi
  • Criteri di resistenza
  • Il mezzo poroso
  • Principio delle tensioni efficaci
  • Calcolo tensioni geostatiche
  • Storia tensionale
  • Calcolo dello stato tensionale indotto da un sovraccarico
  • Condizioni drenate e non drenate
  • Permeabilità e legge di Darcy
  • Moti di filtrazione in regime stazionario
  • Teoria della Consolidazione
  • Apparecchiature di laboratorio
  • Edometro
  • Taglio diretto
  • Cella triassiale
  • Comportamento meccanico dei terreni grana grossa
  • Comportamento meccanico dei terreni a grana fine
  • Finalità delle indagini in sito
  • Perforazioni di sondaggio
  • Prove penetrometriche e scissometriche
  • Prove con il pressiometro e il dilatometro piatto
  • Indagini per la misura della pressione neutra e della permeabilità
  • Indagini dinamiche in foro
Libri di testo
Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:
  • Renato Lancellotta, Geotecnica (3a ed.), Zanichelli, Bologna, 2004
  • Lambe T.W, Whitman R.V. (1997), Meccanica dei Terreni. Traduzione a cura di C. Valore. Flaccovio Editore, Palermo
Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

L’esame si svolge in forma scritta.

La prova scritta consiste nella risoluzione di tre esercizi numerici e nella risposta ad alcune domande aperte riguardanti i concetti e gli argomenti trattati nell’intero corso. La prova ha una durata massima di 120 minuti.

Didattica erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.
Didattica interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (s.lirer@unimarconi.it)