Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Tecnologie multimediali per il cinema e la televisione
Docente
Prof. Morreale Domenico
Settore Scientifico Disciplinare
INF/01
CFU
12
Obiettivi formativi

Il Corso ha l’obiettivo di fornire allo studente gli strumenti teorici e tecnici per analizzare i contenuti multimediali cinematografici e televisivi dal punto di vista delle tecnologie, delle strategie realizzative e delle soluzioni di produzione e postproduzione. Gli studenti grazie al corso acquisiranno le conoscenze relative alla storia, al funzionamento ed alle potenzialità applicative delle tecnologie multimediali utilizzate in ambito cinematografico e televisivo, con particolare attenzione alle tecniche più avanzate per la realizzazione di effetti visivi e animazioni digitali.

Risultati di apprendimento attesi
Prerequisiti

Non sono richiesti requisiti specifici

Programma del corso

Il Corso, dopo una parte introduttiva dedicata alle caratteristiche delle nuove tecnologie multimediali per il cinema e la televisione e al passaggio dal cinema analogico al cinema digitale, si concentra sulle diverse fasi e sulle tecniche produttive per la realizzazione di contenuti digitali. Si affrontano le workflow pipeline e le modalità di gestione di una produzione complessa (dalla preproduzione, alle riprese, alla postproduzione). Vengono approfondite le diverse tecniche per gli effetti speciali e gli effetti visivi, così come le tecniche di previsualizzazione (dallo storyboard bidimensionale agli animatics tridimensionali, dalla pre-vis alla post-vis). Si analizzano le strategie di compositing che fanno uso del chroma key e del green screen, l’integrazione delle tecnologie informatiche nella produzione audiovisiva, l’utilizzo del motion capture, così come le tecnologie e le tecniche di modellazione di immagini digitali tridimensionali per la successiva integrazione in sequenze che coniugano riprese in live action e animazioni digitali. Il corso affronta inoltre le tecniche più avanzate nell'ambito della realizzazione di effetti visivi per il cinema e la televisione, dalla creazione e integrazione visiva di attori virtuali, al digital matte painting, dal motion control al rotoscoping. Un approfondimento è dedicato al tema della stereoscopia e alle nuove possibilità offerte in tale ambito dalle tecnologie digitali, nella direzione, ad esempio, dell'autostereoscopia e del teatro virtuale. L’innovazione tecnologica e la diffusione di dispositivi di fruizione mobili hanno consentito nuove modalità di distribuzione e visualizzazione dei contenuti: nell'ultima parte del corso sono analizzate tecniche quali la realtà aumentata e le forme di produzione, rielaborazione e redistribuzione dell’audiovisivo in Internet e sul Web, come l’open cinema, il crowdfunding e i mash-up.

Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • Uva C., Cinema digitale. Teorie e pratiche, Firenze, Le Lettere, 2012

TESTI DI APPROFONDIMENTO

  • Manovich L., Il linguaggio dei nuovi media, Milano, Olivares, 2001
Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

Prova scritta e/o orale

Didattica erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.
Didattica interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (d.morreale@unimarconi.it)