Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Letteratura teatrale
Docente
Prof.ssa Uccellini Rene
Settore Scientifico Disciplinare
L-FIL-LET/10
CFU
6
Obiettivi formativi

Il Corso si propone di affrontare, attraverso un esame dei contributi critici più importanti e significativi, le linee generali della storia del teatro italiano, partendo dall'invenzione dello spazio teatrale quattrocentesco e giungendo fino ai grandi interpreti dell’Ottocento.
Più in particolare, verranno prese in esame tre opere letterarie drammatiche, e sarà prestata attenzione ai problemi di ordine strutturale che ne caratterizzano la specificità. Inoltre, il Corso intende offrire alcune cognizioni di base atte ad inquadrare l’evoluzione dello spazio scenico, dalla nascita del teatro moderno all'edificio teatrale barocco.

Risultati di apprendimento attesi

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • comprendere le linee generali della storia del teatro italiano, partendo dall'invenzione dello spazio teatrale quattrocentesco per giungere fino ai grandi interpreti dell’Ottocento;
  • conoscere la vita e le opere del drammaturgo veneziano Carlo Goldoni e la riforma del teatro da lui attuata;
  • conoscere la vita e le opere di Vittorio Alfieri e, in particolare, il nuovo genere tragico alfieriano.
Prerequisiti

Non sono richiesti requisiti specifici

Programma del corso
  • Dal teatro medievale al teatro rinascimentale
  • La commedia rinascimentale e il teatro dell’Ariosto
  • La scena rinascimentale e la Calandria del Bibbiena
  • La Mandragola di Machiavelli, una commedia cittadina
  • La favola pastorale e l'Aminta del Tasso
  • La trattatistica, la tragedia classicista e gli intermezzi
  • I primi edifici teatrali ed Il Pastor Fido del Guarini
  • Genesi e sviluppo della Commedia dell’arte
  • Il teatro italiano del Settecento e il laboratorio veneziano
  • Profilo storico-critico dell’opera di Carlo Goldoni
  • Gli anni della riforma
  • Il teatro di Vittorio Alfieri
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • J.R. Brown, Storia del teatro, Il Mulino
  • Allardyce N., Lo spazio scenico, Bulzoni, Roma 1992 (fino a pagina 148)
  • Attolini G., Teatro e spettacolo nel rinascimento, Laterza, Roma-Bari, 2003
Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

L´esame finale è volto a verificare la comprensione degli argomenti trattati, la capacità di applicare correttamente le nozioni a casi studio e la comprensione delle problematiche proposte nel corso.
L’esame si svolge in forma scritta e/o orale.
La prova scritta consiste in domande aperte sugli argomenti specifici del corso e viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte dimostrando di aver compreso gli argomenti richiesti. La prova scritta ha una durata massima di 90 minuti.
La prova orale consiste in un colloquio frontale sugli argomenti trattati nel corso. Durante la prova orale verrà richiesto agli studenti di esporre gli argomenti trattati durante il corso, al fine di verificare la capacità di apprendimento delle nozioni apprese, sia di presentare degli esempi, per verificare la comprensione degli argomenti trattati.
La prova orale ha una durata media di 20 minuti.

Didattica erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.
Didattica interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (r.uccellini@unimarconi.it)