Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Principal investing
Docente
Prof. Ippolito Roberto
Settore Scientifico Disciplinare
SECS-P/03
CFU
6
Descrizione dell'insegnamento

La crisi finanziaria internazionale del 2008, la crescente mole di crediti problematici delle banche italiane ed i maggiori requisiti di capitale richiesti alle banche nell’ambito degli accordi di Basilea 2 e 3 hanno spinto le stesse a ridurre le dimensioni del proprio attivo. La riduzione degli affidamenti ha avuto un forte impatto sulle aziende italiane che si finanziano in misura prevalente attraverso l’indebitamento bancario (rispetto alle aziende europee che sono più capitalizzate e si finanziano anche sul mercato dei capitali). Ciò ha spinto istituzioni e imprese in Italia a porre maggior attenzione alle modalità di finanziamento alternativo rispetto a quello tradizionale bancario. La risposta legislativa e fiscale ha avuto come obiettivo pertanto, da un lato, di indirizzare il passivo delle imprese verso l’equity (superando la cronica sottocapitalizzazione del tessuto industriale italiano delle PMI) e, dall’altro, di favorire l’affiancamento e/o la parziale sostituzione del debito bancario con strumenti alternativi (cambiali finanziarie, minibond, obbligazioni subordinate e partecipative, debito mezzanino) forniti dai fondi di private debt.

Il primo modulo del corso di Principal Investing analizza il funzionamento del mercato dei fondi (strutture, prodotti offerti, modalità di remunerazione, rendimenti attesi) e le modalità di finanziamento delle imprese.

Il secondo modulo fornisce le fondamenta analitiche del principal investing: l’analisi di settore e di posizionamento competitivo e l’analisi finanziaria.

Il terzo modulo passa in rassegna la valutazione d’azienda e si focalizza sui metodi più usati nella pratica: metodo dei multipli, DCF e LBO.

Il quarto modulo studia i principali strumenti (azioni ordinarie, altre categorie di azioni, strumenti finanziari partecipativi, obbligazioni ordinarie, altre tipologie di obbligazioni, strumenti finanziari non partecipativi, mezzanino, vendor loan e shareholder loan, minibond, obbligazioni subordinate e partecipative) e analizza le principali modalità di deal structuring di operazioni di private equity (minoranza e maggioranza) e private debt.

Il quinto modulo passa in rassegna i principali documenti aspetti legali (term sheet, contratto di investimento, contratto di finanziamento) e le clausole tipiche delle varie tipologie di operazioni.

Il sesto modulo sintetizza infine le attività tipiche (reporting, monitoraggio, creazione di valore) e l’exit da un investimento di private equity.

Nel settimo modulo, infine, sono svolti due casi pratici sulla valutazione d’azienda e sul LBO.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • comprendere il funzionamento del mercato dei fondi di private equity e private debt;
  • analizzare le opportunità ed i rischi legati all'investimento / finanziamento di un'azienda;
  • applicare i principali metodi di valutazione d’azienda usati dai fondi;
  • strutturare un’operazione di private equity e private debt;
  • comprendere gli aspetti legali di un’operazione di private equity e di un’operazione di private debt.
Prerequisiti

Al fine di comprendere e saper applicare la maggior parte delle tecniche descritte nell'insegnamento, è necessario aver sostenuto con successo gli esami di Analisi finanziaria di bilancio e Finanza aziendale.

Contenuti dell'insegnamento

Modulo 1: Finanziamento delle imprese e ruolo dei fondi di private equity e di private debt

  • Il finanziamento delle imprese
  • I fondi di private equity e di private debt

Modulo 2: Metodologie di analisi di un’opportunità di investimento / finanziamento usate dai fondi di private equity e di private debt

  • Analisi di settore e analisi di posizionamento competitivo
  • L’analisi finanziaria di un’azienda

Modulo 3: Valutazione d’azienda

  • La valutazione di un’azienda con il metodo dei multipli
  • La valutazione di un’azienda con il metodo del Discounted Cash Flow (“DCF”)
  • La valutazione di un’azienda con il metodo del Leveraged Buy Out (“LBO”)

Modulo 4: La strutturazione di un’operazione di private equity e private debt

  • Aspetti legali e fiscali delle azioni e delle obbligazioni
  • Strutturazione di un’operazione di private equity
  • Strutturazione di un’operazione di private debt

Modulo 5: Aspetti legali di un’operazione di private equity e private debt

  • Aspetti legali di un’operazione di private equity
  • Aspetti legali di un’operazione di private debt

Modulo 6: La detenzione di un investimento di private equity

  • La gestione e l’exit di un investimento di private equity

Modulo 7: Dalla teoria alla pratica

  • Esercitazione pratica sulla valutazione d’azienda
  • Esercitazione pratica sul Leverage Buy Out
Attività didattiche
Didattica Erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

Didattica Interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

L'esame si svolge in forma scritta e/o orale.

La prova scritta consiste in domande aperte sugli argomenti trattati nel corso. La prova scritta ha la durata massima di 90 minuti.

La prova orale consiste in un colloquio sui temi indicati nel programma.

Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

  • Ippolito R., L. Etro, Private Capital.  Principi e pratiche di private equity e private debt. Egea Bocconi, 2019.
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (r.ippolito@unimarconi.it)