Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Diritto delle migrazioni
Docente
Prof. Valletta Sandro
Settore Scientifico Disciplinare
IUS/09
CFU
6
Obiettivi formativi

Il corso mira a fornire agli studenti una conoscenza istituzionale del diritto della immigrazione attraverso l’illustrazione degli istituti concernenti la condizione giuridica dello straniero e una panoramica della disciplina interna, europea ed internazionale dell’immigrazione e delle norme che regolano il trattamento dello straniero. Attraverso una ricostruzione sistematica della materia, il corso intende fornire agli studenti le necessarie categorie che ne agevolano l’auto-aggiornamento, indispensabili in una materia interdisciplinare e soggetta a continui interventi del Legislatore. Una particolare attenzione sarà dedicata alle questioni relative al rispetto dei diritti dell’uomo, nonché alla disciplina del diritto di asilo e al trattamento dei rifugiati. Al termine del corso gli studenti saranno in grado di determinare in quali casi e come si ottiene un visto per l’ingresso in Italia e/o un permesso di soggiorno e potranno offrire una lettura critica della legislazione rilevante. Essi sapranno, inoltre, applicare ai singoli casi relativi al tema, espulsione ed asilo, le norme internazionali europee pertinenti.

Risultati di apprendimento attesi

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di: discernere gli elementi-chiave del diritto dell’immigrazione attraverso la comprensione degli istituti concernenti la condizione giuridica dello straniero; acquisire una buona conoscenza dei flussi migratori interni, europei e internazionali e delle loro conseguenze socio-giuridiche; comprendere quando è possibile applicare la normativa internazionale ed europea ai casi di espulsione ed asilo; conoscere le leggi principali del Diritto delle Migrazioni.

Prerequisiti

Per poter seguire correttamente il corso e preparare l’esame sarebbe opportuna una conoscenza basilare del diritto pubblico italiano e dei fondamenti del diritto internazionale. Tuttavia, il mancato inserimento nel piano di studi degli esami relativi a queste materie non impedisce la frequenza al corso e il superamento dell’esame.

Programma del corso

Il corso tratterà i seguenti argomenti:

  • la legislazione in materia di immigrazione e trattamento degli stranieri;
  • il diritto di asilo e lo status di rifugiato;
  • diritti umani e politiche sull'immigrazione;
  • giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo in materia di asilo e immigrazione;
  • la normativa comunitaria in materia di asilo e immigrazione;
  • la disciplina degli ingressi e la permanenza in Italia;
  • l’allontanamento dello straniero e del cittadino europeo. L’espulsione e i suoi limiti;
  • misure di protezione internazionale e umanitaria;
  • la tutela della famiglia e del minore migrante;
  • ingresso e soggiorno per motivi di lavoro;
  • diritti civili e sociali;
  • immigrazione e diritto penale e dell’esecuzione penale.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

  • Paola Scevi, “Diritto delle migrazioni. Profili penali, civili e amministrativi ”, Casa editrice La Tribuna, Piacenza 2010
Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

L’esame si svolge in forma scritta e/o orale. La prova scritta consiste in domande aperte. Le domande aperte vertono sugli argomenti specifici del corso: viene richiesto allo studente di rispondere alle domande analizzando gli argomenti richiesti con perizia filologica e capacità critico-argomentativa. La prova ha una durata massima di 90 minuti. La prova orale consiste in una discussione relativa a quattro argomenti trattati nel corso al fine di verificarne la comprensione. La prova orale ha una durata media di 20/30 minuti.

Didattica erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.
Didattica interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (s.valletta@unimarconi.it)