Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Scienza politica
Docente
Prof. Mencacci Luca
Settore Scientifico Disciplinare
SPS/04
CFU
12
Descrizione dell'insegnamento

Il corso si propone di analizzare i concetti fondamentali della metodologia della scienza politica con particolare riferimento alle teorie politiche più importanti e alle forme di stato e di governo dell’epoca moderna e contemporanea. Saranno altresì trattati i temi relativi alle tipologie delle democrazie del Novecento, alle strutture dei partiti politici e dei gruppi di pressione, al principio moderno della rappresentanza nelle istituzioni (governi e parlamenti).
Parte prima: Le Teorie politiche, le istituzioni e la rappresentanza
Illustrando i canoni metodologici della scienza politica, si affronteranno i concetti di stato, di sistema politico, di istituzioni e le varie teorie della rappresentanza politica moderna e contemporanea. Si approfondiranno poi le idee moderne di democrazia, di élite di massa in relazione ai processi di industrializzazione e di globalizzazione, con riferimento ai mutamenti del linguaggio politico. In questo senso si terrà conto anche della dimensione internazionale dei processi politici, affrontando anche per linee generali un panorama delle principali teorie sull’imperialismo, il realismo, il federalismo, l’istituzionalismo e il funzionalismo.
Parte seconda: I principali sistemi politici
Una parte del corso si occuperà dell’origine e dello sviluppo dei principali sistemi politici europei e nordamericani, attraverso un’analisi comparata.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • comprendere i concetti fondamentali della metodologia della scienza politica con particolare riferimento alle teorie politiche più importanti e alle forme di stato e di governo dell’epoca moderna e contemporanea;
  • esaminare i temi relativi alle tipologie delle democrazie del Novecento;
  • rispondere alle esigenze scaturite dal dibattito contemporaneo attraverso l’analisi della politica federalista e alle sue applicazioni;
  • comprendere il concetto di rappresentanza e le sue moderne interpretazioni;
  • capire la teoria dei gruppi e le sue critiche e il ruolo dei partiti e dei gruppi di pressione.
Prerequisiti

Non sono richiesti requisiti specifici.

Contenuti dell'insegnamento
  • Il concetto di rappresentanza 
  • Problemi e aporie del concetto di rappresentanza 
  • Sovranità e rappresentanza nella transizione tra Medioevo e modernità 
  • Le forme di governo: dall’assolutismo alla ragione di Stato 
  • Sovranità e rappresentanza in Bodin e Althusius 
  • Potere e rappresentanza in Hobbes e Locke 
  • La democrazia in Rousseau e le forme di governo in Montesquieu
  • Il problema della rappresentanza nel discorso politico americano
  • Rappresentanza e potere costituente in Sieyés 
  • L’idea di rappresentanza nel liberalismo di Kant, Constant e Tocqueville 
  • Le teorie elitistiche in Mosca, Pareto, Michels e Weber 
  • Definizione di scienza politica e teorie della razionalità
  • Parlamento e governo 
  • I partiti politici: definizione, origine e struttura 
  • Strutture e funzione dei partiti: famiglie di partito elettorale di massa “pigliatutto” 
  • Strutture e funzione dei partiti: il partito mediale, sistemi di partito 
  • Gruppi di pressione: la pressione dei gruppi 
  • Gruppi di pressione: i movimenti sociali 
  • I Sistemi elettorali 
  • I percorsi della democrazia contemporanea
Attività didattiche
Didattica Erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

Didattica Interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Criteri di valutazione

Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.

Modalità della prova finale

L’esame si svolge in forma scritta e/o orale.

La prova scritta consiste in tre domande aperte. Le domande aperte possono riguardare argomenti specifici del corso e viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte esponendo in dettaglio gli argomenti richiesti. È indispensabile rispondere in modo puntuale alla domanda posta circoscrivendo gli argomenti richiesti. La prova ha una durata massima di 90 minuti.

La prova orale consiste in una discussione relativa agli argomenti trattati nel corso. La prova orale ha una durata media di 20 minuti.

Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • Un testo a scelta tra:
    • Pasquino G., Nuovo corso di Scienza Politica, Il Mulino, Bologna, ultima edizione
    • Della Porta D., Introduzione alla scienza politica, Il Mulino, Bologna, 2002
  • Un testo a scelta tra:
    • Sartori G., Democrazia: cosa è?, Bur, Milano, 2007
    • Sartori G., Homo videns. Televisione e post-pensiero, Laterza, Bari, ultima edizione
  • Armellini P. (a cura di), Introduzione al pensiero federalista, Aracne, Roma, 2003
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (l.mencacci@unimarconi.it)