Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Economia degli intermediari finanziari
Docente
Prof. Vento Gianfranco Antonio
Settore Scientifico Disciplinare
SECS-P/11
CFU
6
Obiettivi formativi

Il corso di “Economia degli Intermediari Finanziari” si propone di fornire agli studenti gli strumenti conoscitivi e le chiavi di interpretazione del funzionamento del sistema finanziario attraverso l’analisi delle sue componenti: intermediari e mercati. In particolare, il corso affronta le principali determinanti del processo di intermediazione finanziaria, i mercati finanziari più significativi - con riferimento sia al contesto nazionale, sia in una prospettiva internazionale - i principi basilari dell’intermediazione finanziaria, il ruolo e le funzioni dei diversi intermediari finanziari, nonché alcuni cenni sulla gestione dei rischi nelle istituzioni finanziarie.

Risultati di apprendimento attesi

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • analizzare la struttura ed il funzionamento del sistema finanziario, vale a dire l’insieme organizzato di intermediari, strumenti e mercati finanziari;
  • comprendere il ruolo economico dell’intermediazione finanziaria e la conseguente configurazione del sistema finanziario;
  • riconoscere le principali caratteristiche dei mercati e degli strumenti finanziari in relazione alle decisioni di investimento;
  • comprendere le funzioni, le attività, i modelli di comportamento economico, gestionale e operativo dei diversi tipi di intermediari finanziari;
  • comprendere le caratteristiche tecniche ed economiche essenziali delle principali tipologie di strumenti finanziari;
  • analizzare il ruolo della vigilanza sul sistema finanziario in relazione al contesto normativo e di regolamentazione attuale con particolare attenzione alle autorità di controllo;
  • comprendere le fondamentali caratteristiche organizzative e di funzionamento dei diversi mercati finanziari;
  • comprendere le caratteristiche tecniche dei principali strumenti di gestione dei rischi finanziari.
Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti.

Programma del corso

PARTE PRIMA: Introduzione al sistema finanziario
Introduzione al sistema finanziario
Ruolo e funzioni degli intermediari finanziari
Le banche centrali e la politica monetaria

PARTE SECONDA: Mercati e Strumenti finanziari
I mercati monetari
Il mercato obbligazionario
Il mercato azionario
Mercati e strumenti derivati: cenni

PARTE TERZA: Gli intermediari finanziari
Attività bancaria e principi generali di gestione
La regolamentazione bancaria
Il settore dei fondi comuni d’investimento
Le compagnie di assicurazione ed i fondi pensione
Banche d’investimento, broker, dealer, società di venture capital

PARTE QUARTA: La gestione dei rischi nelle istituzioni finanziarie
Le tecniche di misurazione e gestione dei principali rischi
La copertura dei rischi mediante strumenti finanziari derivati

Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

Mishkin F.S., Eakins S.G. e Forestieri G., Istituzioni e Mercati Finanziari, Pearson, ultima edizione

Capitoli:
1) Perché studiare i mercati e le istituzioni finanziarie?
2) Sistema Finanziario: uno sguardo d’insieme
9) Struttura delle banche centrali: la Banca Centrale Europea e il Federal Reserve System
10) Gestione della politica monetaria: strumenti e obiettivi
11) Mercati monetari
12) Mercato Obbligazionario
13) Mercato azionario
14) Mercato dei cambi
18) Settore bancario: struttura e concorrenza
19) Settore dei fondi comuni di investimento
20) Compagnie di assicurazione e fondi pensione
21) banche di investimento, broker e dealer, società di venture capital
22) Gestione dei rischi nelle istituzioni finanziarie
23) Copertura dei rischi mediante strumenti finanziari derivati

Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

L’esame si svolge in forma scritta e/o orale.
La prova scritta ha una durata massima di 90 minuti e consiste in domande aperte di tipo tematico/concettuale.
La prova orale consiste in colloquio con alcune domande a cui il candidato deve rispondere.

Didattica erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.
Didattica interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Ricevimento studenti

Venerdì dalle ore 15.00 alle ore 16.00 previo appuntamento (g.vento@unimarconi.it)