Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Diritto commerciale
Docente
Prof. Giorgetta Alessandro
Settore Scientifico Disciplinare
IUS/06
CFU
12
Descrizione dell'insegnamento
Il corso è rivolto all´apprendimento dell´insieme delle norme che disciplinano l´imprenditore e il mercato e che sono volte a conciliare le libertà economiche del nostro ordinamento con i fini di utilità sociale previsti dalla Costituzione.
Le lezioni si soffermano, in particolare, ad analizzare le forme in cui l´impresa, privata e pubblica, si realizza e le relazioni che danno contenuto a tale attività.
In tale contesto, l´approfondimento delle regole del diritto societario – con particolare riguardo alla disciplina delle Società per Azioni e delle responsabilità dei soggetti che le amministrano, anche ove si tratti di persone giuridiche a partecipazione pubblica - completa le conoscenze di base in materia di impresa, di società di persone, di azienda, di concorrenza ed integra gli argomenti correlati all’attività commerciale stessa: i titoli di credito, i principali contratti bancari, finanziari ed assicurativi e gli istituti che li governano, la crisi d’impresa.
L’analisi dei suddetti argomenti, con speciale riferimento alla discplina delle responsabilità degli amministratori e della crisi d’impresa, è svolta anche attraverso l’esame comparatistico delle fonti internazionali (Uncitral e Paesi anglosassoni)
Lo scopo finale del corso è quello di far comprendere – con un approccio orientato alla pratica professionale - le relazioni di mercato e il ruolo della regolazione di tipo generale (Codice Civile), oltreché speciale (normativa finanziaria, bancaria e concorsuale).
Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)
Il corso mira a fornire una solida conoscenza delle regole, delle logiche e delle procedure che riguardano la vita dell’impresa, puntando a favorire la maturazione di quelle specifiche competenze che devono sostenere l'attività delle figure professionali che, a vario titolo, saranno chiamate a occuparsi di tali tematiche sul piano spiccatamente giuridico.
 
1. Risultati in termini di conoscenza e comprensione
Al termine di questo corso lo studente sarà in grado di:
-  comprendere le origini del diritto commerciale e l’evoluzione storica della disciplina;
-  acquisireglielementiconoscitivifondamentalidellavigentedisciplinagiuridicadell’attività di impresa;
-  comprendere la disciplina delle società e la distinzione tra i vari tipi di società;
-   approfondire le diverse tipologie di contratti commerciali;
-   sviluppare una panoramica del mercato mobiliare;
-   conoscere i principali istituti che governano le procedure concorsuali.

2. Capacità di applicare conoscenze e comprensione
-   applicare le competenze teoriche acquisite riguardo agli aspetti fondamentali e caratterizzanti la materia;
-   individuare le norme da applicare ad una determinata fattispecie

3. Competenze trasversali
Autonomia di giudizio:
˗ applicare in maniera critica le conoscenze acquisite;
˗   valutare autonomamente la ratio delle norme e la loro collocazione nel sistema.

Abilità comunicative:
˗  riferire le conoscenze apprese con proprietà di linguaggio.
Prerequisiti

Prima di iniziare lo studio di Diritto Commerciale, si consiglia agli studenti di sostenere l’esame di:

-           Diritto Privato.

Contenuti dell'insegnamento
Diritto commerciale: evoluzione storica e normativa. Impresa e imprenditore nel sistema giuridico italiano
Le diverse categorie di imprenditori. Imprenditore individuale e imprenditore collettivo
L’imprenditore commerciale e l’imprenditore agricolo.
Il piccolo imprenditore 
L’associazione in partecipazione 
Lo statuto dell’imprenditore commerciale: registrazione, scritture contabili 
L’azienda.
I segni distintivi dell’impresa 
La concorrenza (disciplina antitrust e concorrenza sleale) 
Le società di persone: società semplice, società in nome collettivo, società in accomandita semplice 
Le società di capitali e le cooperative. La riforma organica del 2003/04 
Le società per azioni
Le società a responsabilità limitata
Le società in accomandita per azioni
Il consiglio di Amministrazione
Le responsabilità degli amministratori di società private e pubbliche
Il collegio sindacale
Le responsabilità dei componenti del collegio sindacale
I patti parasociali
I patrimoni destinati a specifici affari.
Il bilancio 
Le società soggette ad attività di direzione e coordinamento (gruppi di imprese) 
Società cooperative 
Trasformazione, fusione, scissione e liquidazione delle società
I contratti bancari, finanziari ed assicurativi
I titoli di credito
La crisi d’impresa e le procedure concorsuali
Attività didattiche
Didattica erogativa
L’insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di didattica erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente) corredate da materiale testuale in PDF.
In ciascuna videolezione:
˗ sono esplicitati gli obiettivi della stessa e gli argomenti oggetto di trattazione;
˗ sono evidenziate le nozioni giuridiche presentate;
˗  sono esposti con linguaggio tecnico-giuridico gli istituti oggetto di studio e le norme giuridiche di riferimento.

Didattica interattiva
L’insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l’interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo, interazioni sincrone dedicate a tale restituzione (principalmente aule virtuali) e interazione specifica con i tutors, mediante la piattaforma informatica. Durante lo svolgimento delle aule virtuali vengono proposti casi pratici, da risolvere applicando le conoscenze teoriche conseguite, secondo la metodica acquisita dalla fruizione delle lezioni e del materiale didattico, e le norme di riferimento
Modalità di verifica dell'apprendimento
1.Tipologie di prove d’esame
L’esame si svolge in forma scritta e/o orale.
La prova scritta consiste in domande a risposta aperta di tipo tematico/concettuale aventi ad oggetto i vari argomenti contemplati nel programma del corso.
La prova scritta ha una durata massima di 90 minuti.
La prova orale consiste in un colloquio nel quale vengono rivolte allo studente una serie di domande aventi ad oggetto i vari argomenti contemplati nel programma del corso.
La prova orale ha una durata media di 30/40 minuti.
I quesiti formulati per entrambe le prove sono finalizzati a verificare:
˗  la solidità e la completezza della preparazione dello studente;
˗  la capacità dello studente di applicare con significativo grado di autonomia le conoscenze acquisite.
Particolare attenzione viene prestata all’acquisizione da parte dello studente di proprietà di linguaggio e alla padronanza della terminologia tecnica.

2. Criteri/regole per l’attribuzione del giudizio finale
1. Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d’esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell’art. 11, comma 7, lett.e) del DM 270/2004.
2. Per l’attribuzione del giudizio finale si tiene conto della conoscenza complessiva della materia e degli istituti giuridici oggetto del corso acquisita dallo studente, della capacità di applicare in maniera critica le conoscenze apprese, della capacità di utilizzare un adeguato lessico tecnico-giuridico e della capacità di effettuare collegamenti sistematici fra i diversi istituti considerati. A tal fine è fondamentale per la preparazione dell’esame lo studio della materia su un idoneo manuale e l’ascolto delle videolezioni. L’ulteriore materiale didattico, presente in piattaforma costituisce un semplice complemento, utilizzabile solo per un eventuale confronto dialettico con i sussidi sopra elencati.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente e ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • Buonocore Manuale di diritto commerciale, Torino, ultima edizione
  • Codice civile e regolazione speciale
Ricevimento studenti

Previa fissazione di apposito appuntamento, da concordare dopo aver inviato una e-mail al seguente indirizzo:

a.giorgetta@unimarconi.it