Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Diritto dell'informazione, dell'accesso e delle telecomunicazioni
Docente
Prof. Cuomo Gennaro Paolo
Settore Scientifico Disciplinare
IUS/08
CFU
06
Obiettivi formativi

Il corso di Diritto dell´informazione, dell´accesso e delle telecomunicazioni si propone di approfondire alcune tematiche significative del diritto dell’informazione, del diritto delle telecomunicazioni e del diritto di accesso ai documenti della Pubblica Amministrazione. In materia di diritto delle telecomunicazioni sono affrontati, in particolare, l’art. 15 della Costituzione, nonché puntuali aspetti di disciplina ricompresi nel codice delle comunicazioni elettroniche: tra l´altro, il servizio universale, i provvedimenti abilitativi per i fornitori di reti e servizi di telecomunicazioni, l´accesso e l´interconnessione tra reti di telecomunicazioni. In materia di diritto dell’informazione sono analizzati tra l’altro, l´art. 21 della Costituzione, i principi generali della disciplina della stampa, il sistema radiotelevisivo, nonché le regole del pluralismo. È, infine, preso in esame il diritto di accesso ai documenti della Pubblica Amministrazione, quale tematica giuridica anch’essa inquadrabile nell’ambito del diritto dell’informazione.

Risultati di apprendimento attesi

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado, tra l’altro, di:

  • Comprendere il contenuto dei diritti costituzionali relativi alla libertà di espressione e di comunicazione.
  • Conoscere la disciplina del diritto di cronaca e del diritto di critica.
  • Conoscere la disciplina del codice della privacy in materia di informazione e telecomunicazioni.
  • Conoscere la disciplina in materia di sistema radiotelevisivo.
  • Conoscere la normativa Antitrust applicata al settore dell’informazione.
  • Comprendere il rapporto tra privacy e telecomunicazioni.
  • Conoscere la disciplina del diritto di accesso ai documenti amministrativi.
  • Comprendere il “modello organizzativo” di una società di telecomunicazioni.
  • Comprendere i principi della concorrenza applicati nel settore delle telecomunicazioni.
Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti

Programma del corso

A. Diritto dell’Informazione

  • I principi costituzionali di riferimento;
  • Profili di disciplina in tema di diritto dell’informazione, con peculiare attenzione agli aspetti del pluralismo e della “convergenza” tra i settori dell’informazione e delle telecomunicazioni;
  • Il sistema radiotelevisivo nel nostro Ordinamento.

B. Diritto delle Telecomunicazioni

  • I principi costituzionali di riferimento;
  • La normativa nazionale in materia di telecomunicazioni, con particolare attenzione alla disciplina in tema di provvedimenti abilitativi per i fornitori di reti e servizi di telecomunicazioni: autorizzazione generale e diritti d’uso delle frequenze radio e dei numeri;
  • Il Servizio universale

C. Diritto di Accesso

  • Aspetti normativi, giurisprudenziali e dottrinali in tema di diritto di accesso ai documenti della Pubblica Amministrazione;
  • Accesso ai documenti della Pubblica Amministrazione e riservatezza; La tutela del diritto di accesso ai documenti della Pubblica Amministrazione.
  • Le seguenti lezioni sono di approfondimento:
    • Il diritto d’autore e i diritti connessi
    • Il codice delle comunicazioni elettroniche nella disciplina delle telecomunicazioni: principali definizioni
    • Il modello organizzativo in una società di telecomunicazioni
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

  • S. Sica e V. Zeno-Zencovich, Manuale di Diritto dell´informazione e della comunicazione, CEDAM, Ultima edizione (Cap.: 1°, 2°, 3°, 4°, 5°, 7°, 8°, 9°, 10°)
Criteri di valutazione

Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.

Modalità della prova finale

L’esame si svolge in forma scritta e/o orale.

La prova scritta consiste in domande aperte su tematiche di ampio respiro che attingono alle diverse parti del programma. La prova ha una durata massima di 90 minuti.

La verifica orale avverrà attraverso un colloquio volto ad accertare il grado di conoscenza della materia, il livello di approfondimento e la qualità dell’esposizione.

Didattica erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.
Didattica interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (g.cuomo@unimarconi.it)