Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Diritto privato
Docente
Prof. Cioffi Carmine Biagio Nicola
Settore Scientifico Disciplinare
IUS/01
CFU
06
Descrizione dell'insegnamento

Il corso di Diritto privato ha per oggetto l’esposizione sistematica, ma sintetica, del contenuto delle leggi civili, e cioè di quelle leggi che regolano i rapporti dei cittadini fra loro (cosiddetti rapporti giuridici privati). Poiché la scienza giuridica si è venuta storicamente ad articolare intorno ai rapporti privati, i concetti generali e le peculiarità del linguaggio giuridico vengono trattati nel corso di diritto privato, il quale, sotto questo profilo, costituisce una sorta di introduzione allo studio di tutte le discipline giuridiche. Allo studio della legge civile sarà dedicata la prima parte del corso ove si approfondiranno, in particolare, le tematiche della interpretazione della legge, della norma civile, del diritto soggettivo, dell’autonomia privata. Seguirà la trattazione della sue parti: il soggetto di diritto, la famiglia, le successioni per causa di morte, i diritti reali, il contratto, le obbligazioni.

Tutti gli argomenti saranno analiticamente trattati mirando lo studente verso quei procedimenti mediante i quali si perviene alla formulazione dei concetti giuridici.

Il corso va seguito puntualmente utilizzando il codice civile; e tra i suoi obiettivi vi è proprio l’acquisizione della familiarità con il codice e della possibilità di poterlo proficuamente consultare.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • Interpretare la struttura del sistema giuridico e la norma giuridica
  • Elencare le fonti di produzione del diritto. 
  • Conoscere il contenuto del diritto soggettivo e del diritto oggettivo.
  • Riconoscere la capacità di agire e la capacità giuridica dei soggetti che operano nell’ordinamento.
  • Individuare la teoria della tripartizione del fatto giuridico.
  • Comprendere la disciplina delle obbligazioni e dei contratti.
  • Individuare il concetto di famiglia e di filiazione.
  • Conoscere i presupposti del matrimonio e i doveri da esso nascenti.
  • Conoscere ed applicare la disciplina della successione testamentaria e necessaria.
  • Conoscere la teoria dei beni e la loro classificazione.
Prerequisiti

Non sono richiesti requisiti specifici

Contenuti dell'insegnamento

Diritto e legge. Il sistema giuridico. La norma giuridica 
Le fonti del diritto. I documenti normativi. Il codice civile Il caratteri del discorso legislativo 
La norma giuridica civile e i suoi elementi significativi 
Il diritto soggettivo 
La protezione delle qualità della persona. Verificazione o prova dei discorsi giuridici 
I soggetti di diritto. Le persone fisiche 
Gli enti 
L’autonomia privata 
Il negozio giuridico. Il contratto in generale. I requisiti del contratto 
Causa e motivi, presupposizione 
L’oggetto 
La forma Condizione, termine e modo Invalidità del negozio giuridico. La simulazione 
La conclusione del contratto. Le trattative. I vincoli verso la conclusione del contratto. La disciplina del contratto. Classificazione dei contratti 
Contratti tipici, atipici, misti e collegati 
L’interpretazione del negozio giuridico 
La rappresentanza 
La simulazione 
Nullità, annullamento e rescissione 
Risoluzione 
I contratti speciali. I contratti traslativi. I contratti di godimento delle cose. I contratti obbligatori. I contratti “nuovi” Il concetto di famiglia 
Il matrimonio 
La filiazione 
Il regime patrimoniale della famiglia 
Lo scioglimento del matrimonio 
L’autonomia privata nel diritto di famiglia 
Le convivenze al di fuori del matrimonio 
Le successioni per causa di morte La successione legittima. Il testamento. Le forme di testamento 
L’efficacia del testamento. La successione necessaria. La comunione ereditaria e la divisione. Gli altri istituti inerenti alla materia delle successioni 
La donazione 
La trascrizione 
Le cose e i beni L’oggetto del diritto: le cose, la proprietà 
La proprietà immobiliare 
Comunione, condominio I modi di acquisto della proprietà. L’individuazione del proprietario. La trascrizione 
I diritti reali parziali (la superficie, l’enfiteusi, l’usufrutto, le servitù prediali). La proprietà mobiliare 
Il possesso. Crediti ed obbligazioni. Le fonti delle obbligazioni 
I fatti illeciti. La responsabilità extracontrattuale 
Indebito oggettivo, arricchimento senza causa e gestione di affari 
La disciplina delle obbligazioni. La responsabilità per inadempimento delle obbligazioni 
I diritti reali di garanzia. Le garanzie personali. L’adempimento delle obbligazioni 
L’inadempimento delle obbligazioni. Il risarcimento del danno. La responsabilità patrimoniale del debitore 
Varie specie di obbligazione. La cessione del credito L’adempimento. L’estinzione dell’obbligazione per cause diverse dall’adempimento. Delegazione, espromissione e accollo

Attività didattiche
Didattica Erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

Didattica Interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

L´esame si svolge in forma scritta e/o orale.

La prova scritta consiste in domande aperte e domande a risposta multipla. Le domande aperte possono riguardare argomenti specifici del corso e viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte esponendo in dettaglio gli argomenti richiesti. È indispensabile rispondere in modo puntuale alla domanda posta circoscrivendo gli argomenti richiesti ed eventualmente corredando la risposta con casi studio o applicazioni reali. La prova ha una durata massima di 90 minuti.

La prova orale consiste in una discussione relativa agli argomenti trattati nel corso. Viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte esponendo in dettaglio gli argomenti richiesti. È indispensabile rispondere in modo puntuale alla domanda posta circoscrivendo gli argomenti richiesti ed eventualmente corredando la risposta con casi studio o applicazioni reali.

Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • E. Russo, G. Doria, G. Lener, Istituzioni delle leggi civili, Padova, CEDAM, ultima edizione.

È indispensabile il possesso     e la consultazione di un Codice civile.

Ricevimento studenti

Previo appuntamento (c.cioffi@unimarconi.it)