Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione e dell'Informazione

Paolo Citti

Preside della Facoltà di Scienze e Tecnologie Applicate Professore Straordinario, del corso di “Qualità e Sicurezza delle Costruzioni Meccaniche”
Avatar Dal 2010 ad oggi, è Preside della Facoltà di Scienze e Tecnologie Applicate dell’Università degli Studi Guglielmo Marconi dove è docente, prima come Professore Ordinario ed oggi come Professore Straordinario, del corso di “Qualità e Sicurezza delle Costruzioni Meccaniche”. Nella sua lunga carriera accademica ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali ed è stato responsabile di molteplici progetti di ricerca sia nazionali che europei. Ha coordinato inoltre l’attività di gruppi di ricerca, prima presso l'Università degli Studi di Firenze, dal 1980 al 2010, e poi presso l'Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma.

I principali campi di ricerca sono:
  • studio del comportamento meccanico dei materiali ed applicazioni di “Materiali innovativi” in ambito produttivo ed industriale, con particolare riferimento ai settori dell’automotive e dell’energia;
  • sviluppo ed applicazione di Tecniche di Analisi ed Ottimizzazione dei Processi;
  • studio ed applicazione di modelli e metodi per l’innovazione, con riferimento particolare alle Strategie di Business, alla Customer Experience, alle aspettative derivanti dalla tecnologia dell’Additive Manufacturing;
  • sviluppo di metodologie innovative per prevenire e migliorare la Salute e la Sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • sviluppo di sistemi di valutazione dell’impatto ambientale nella realizzazione e nell’utilizzazione di prodotti e servizi (Life Cycle Assessment – LCA), per la ricerca di soluzioni in grado di mitigare tale impatto e come elementi di vantaggio competitivo.
Numerose sono state e sono le attività svolte con aziende quali: FCA; GE – Oil & Gas; Piaggio; Ferrari; CRF; IRISBUS Italia; Autostrade per l’Italia, PROMA; Conti3; LAVERDA; ENEL, ma anche con enti pubblici e privati quali: INAIL; Azienda USL 11 di Empoli; Ministero dello Sviluppo Economico; Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; ARMESI.

È autore di oltre duecento lavori pubblicati su riviste scientifiche internazionali o presentati a Convegni internazionali e nazionali.