Master in Scienze della Pubblica Amministrazione (2° livello)

Presentazione

Lo sviluppo delle organizzazioni di servizi pubblici e più in generale delle formule organizzative attraverso le quali la Pubblica Amministrazione articola la propria attività, richiede la disponibilità di figure professionali portatrici di un nuovo modello culturale, in grado di svolgere funzioni di governance e di direzione, dotate di competenze di tipo strategico-organizzativo e gestionali.

Professionisti capaci di interpretare il contesto, comprendere le azioni da intraprendere, nonché di approntare operativamente risposte mirate, in tempi rapidi. Il Master intende pertanto far acquisire ai partecipanti le conoscenze di carattere interdisciplinare appartenenti all'area organizzativa, socioeconomica e gestionale; le caratteristiche strutturali delle organizzazioni pubbliche e dei relativi processi di funzionamento, il collegamento sempre più frequente di questi con il modello comunitario.

Obiettivi

Il Master ha l’obiettivo di formare figure professionali in grado di comprendere le dinamiche interne alle strutture istituzionali, di cooperare alla definizione di strategie d'intervento, di programmare e gestire le azioni sul campo. 
Obiettivo del corso è, inoltre, la preparazione di risorse umane in grado di svolgere un ruolo attivo di “facilitatore” nel cambiamento della Pubblica Amministrazione centrale e locale e nelle imprese pubbliche, operando in maniera creativa ed efficace, attraverso solide basi teoriche, comunicative ed approfondite conoscenze ed esperienze costruite a livello operativo o ancora per costruire i riferimenti nei confronti della P.A., dei media e grandi aziende.

Destinatari

Per essere ammessi al Master di II livello occorre essere in possesso di una Laurea Magistrale o di vecchio ordinamento, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.

Profilo professionale

Il Master in Scienze della Pubblica Amministrazione offre approfondimenti, aggiornamenti ed un elevato livello di specializzazione professionale, per accedere alla dirigenza o a progressioni di carriera, nelle pubbliche amministrazioni e nelle organizzazioni che svolgono attività di interesse pubblico.

Direttore del corso

Prof. Christian Iaione

Struttura

Durata: 12 mesi (1.500 ore)
Crediti formativi: 60
Modalità di erogazione: e-learning
Tasse di iscrizione: € 2.900,00

A copertura con borsa di studio della prevista tassa d’iscrizione di € 2.900,00 il contributo, da parte degli studenti è ridotto a € 1000,00 per i diritti di segreteria. Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Master.

Modello formativo

In relazione all'obiettivo, consistente nella formazione di specifiche capacità da sviluppare sulla base dell'integrazione fra diverse aree di competenza, si prevede un tipo di intervento sviluppato su più livelli. La metodologia didattica utilizzata tende a integrare le conoscenze di base con i criteri della didattica attiva (seminari, lavori di gruppo, sviluppo di progetti operativi nell'area funzionale della direzione scolastica) in funzione prevalentemente applicativa.
Al termine del Master ciascun candidato dovrà sostenere, davanti alla Commissione formata dal Collegio dei docenti, la discussione di una tesi assegnata dal docente prescelto.

Programma

Modulo 1 - Introduzione alla disciplina della Pubblica Amministrazione
  • La Scienza dell’Amministrazione come disciplina plurale
  • Le teorie e le scuole a confronto
  • La Pubblica Amministrazione centrale e periferica
  • La Pubblica Amministrazione regionale e locale
  • Il sistema della autonomie funzionali
  • L’evoluzione del sistema amministrativo in Italia
  • Dal sistema francese alla Co-Amministrazione Europea
  • Le nuove formule organizzative della Pubblica Amministrazione
  • Dai Ministeri alle Autorità Amministrative indipendenti
  • Tra garanzia, regolazione e controllo alla ricerca di un modello
Modulo 2 - Principi e funzioni della Pubblica amministrazione
  • I principi costituzionali
  • Pubblica Amministrazione e principio di legalità
  • Buon andamento ed imparzialità
  • Il modello italiano tra pubblico e privato
  • Dal sistema degli aiuti di Stato alla politica della concorrenza nell’Unione europea
  • Servizi pubblici
  • L’evoluzione della titolarità e della gestione
  • Controllo, efficienza ed efficacia
  • La qualità
Modulo 3 - La Pubblica Amministrazione tra centro e periferia, tra pubblico e privato
  • Il nuovo sistema di rapporti tra centro e periferia
  • Diritto pubblico e privato nell'azione amministrativo
Modulo 4 - I mezzi dell'azione amministrativa: il personale e le risorse
  • Le risorse umane nella Pubblica amministrazione
  • I principi costituzionali e le modalità di reclutamento
  • L'evoluzione del sistema verso la contrattualizzazione
  • La dirigenza pubblica
  • La previdenza sociale e la sicurezza nel lavoro nella P.A.
Modulo 5 - L'attività contrattuale della Pubblica Amministrazione
  • La finanza pubblica
  • Leggi di bilancio e finanziaria
  • Il co-finanziamento comunitario e i fondi strutturali
  • Lavori pubblici e forniture nella P.A.
  • Il sistema degli appalti pubblici in Italia e nell'UE
  • L'esperienza del modello "in house"
Modulo 6 - giustizia amministrativa
  • La Pubblica Amministrazione ed il Codice Penale
  • I reati nei confronti della Pubblica Amministrazione
  • Il contenzioso nella Pubblica Amministrazione
  • Il sistema dei ricorsi
  • Le procedure stragiudiziali

Stage e project work

I partecipanti dovranno svolgere un progetto didattico di approfondimento pratico attraverso uno stage (500 ore), presso un’azienda/ente/istituto, sotto la guida di un tutor accademico e un tutor aziendale.
L’attività di stage sarà funzionale alla preparazione di un project work che verrà presentato alla prova finale valida ai fini del conseguimento del diploma.

Conseguimento del Master

Al termine del corso, a quanti abbiano osservato tutte le condizioni richieste e superato con esito positivo le prove di valutazione previste, e maturato i 60 crediti riconosciuti, sarà rilasciato il Diploma di Master Universitario ai sensi del D.M. 509/99 e del DM 270/2004.

Il percorso didattico si concretizza attraverso l’ottenimento di crediti formativi universitari ciascuno dei quali corrispondente a 25 ore di lavoro dello studente. Nel corso dell’Anno Accademico lo studente è tenuto a maturare 60 crediti universitari. Lo studente deve frequentare il Corso per almeno l’80% delle attività previste verificabili attraverso il tracciamento e le pratiche di interazione con i docenti, i tutor e la frequenza delle attività nelle classi virtuali.