Master in Gestione del Processo Edilizio (2° livello)

Presentazione

Il Master in “Gestione del Processo Edilizio” intende fornire ai partecipanti gli strumenti e le metodologie necessarie ed utili per la gestione di un processo integrato edilizio.

L’obiettivo del Master è quello di  formare un professionista esperto nel settore delle costruzioni capace di operare nella progettazione, nella realizzazione, nella gestione di opere pubbliche e private. Un professionista consapevole delle nuove tecnologie e dei nuovi materiali da utilizzare, in grado di rispondere alle esigenze del mercato immobiliare e, nello stesso tempo, di risolvere le problematiche inerenti i rapporti con la Pubblica Amministrazione.

Il mondo del lavoro richiede oggi figure professionali più ricche di competenze tecnico-manageriali in grado di elaborare la sempre crescente complessità delle fasi procedurali, tecniche ed economiche del progetto. In pari tempo, per le Pubbliche Amministrazioni, interessate negli ultimi anni da riforme giuridiche ed organizzative sono previsti spazi decisionali sempre più ampi ed impegnativi, che richiedono, a vari livelli, conoscenze giuridiche e gestionali, centrate sui principi di efficienza e di efficacia.

Per realizzare in pienezza le potenzialità insite in un professionista si rendono, quindi, necessari programmi formativi specialistici che forniscano, a coloro che si occupano del “processo edilizio”, una solida ed adeguata preparazione multidisciplinare sia negli ambiti disciplinari caratterizzanti sia nelle discipline affini del diritto e dell’economia. 

Pertanto il Master è indirizzato a quei soggetti già in possesso di titolo universitario nelle discipline tecnico-scientifiche affianca alle conoscenze di base, necessarie ad un efficace svolgimento degli aspetti tecnici connessi alla fase esecutiva del processo edilizio, interventi formativi interdisciplinari mirati ad incrementare le capacità di utilizzo di metodologie di analisi e di progettazione organizzativa, per facilitare la fase di attuazione e gestione delle soluzioni tecnico-procedurali specifiche.

Destinatari

Per essere ammessi al Master di II Livello occorre essere in possesso di una Laurea di vecchio ordinamento o Magistrale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo, in Architettura ed Ingegneria.

Profilo professionale

Il Master ha come obiettivo la formazione di figure professionali con alta qualificazione e specializzazione, anche in relazione al nuovo ordinamento degli ordini professionali di architetti e di ingegneri, interessate alla gestione del processo edilizio.

Inoltre ha lo scopo di conferire una specifica formazione professionale, integrativa di quella universitaria, a professionisti operanti nell’area della Pubblica Amministrazione.

Direttore del corso

Prof. Pier Luigi Carci

Coordinatore scientifico

Prof.ssa Cinzia Bellone

Struttura

Durata: 12 mesi (1.500 ore)
Crediti formativi: 60
Modalità di erogazione: e-learning
Tasse di iscrizione: € 2.900,00

A copertura con borsa di studio della prevista tassa d’iscrizione di € 2.900,00 il contributo, da parte degli studenti è ridotto a € 2.000,00 per i diritti di segreteria. Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Master.

Modello formativo

Il metodo formativo consente l’approfondimento, attraverso case histories e specifiche esercitazioni, di tematiche interessanti dal punto di vista strategico e operativo. Il Master in Gestione del Processo Edilizio utilizza una didattica interattiva che unisce una metodologia accademica e universitaria ad una fruibilità innovativa. Il percorso formativo del Master si caratterizza per un uso intensivo della rete come mezzo per veicolare informazioni sotto forma di testi digitali, immagini, videoconferenze. Attraverso “Virtual C@mpus”, la piattaforma digitale dell’Università, la rete telematica si offre non più come semplice strumento di trasmissione di materiali, ma come “luogo virtuale” dove dar vita a processi di apprendimento collaborativo con docenti, tutor ed altri colleghi. La varietà di metodologie previste dal sistema consente a ciascuno studente di gestire il proprio percorso formativo, scegliendo tra le tecnologie e le modalità didattiche più adatte alle proprie competenze e al proprio stile di apprendimento, in modo flessibile e senza limiti di spazio e di tempo. Il Master è strutturato in moduli che contengono al loro interno diverse lezioni ed esercitazioni per consentire allo studente di approfondire i contenuti didattici.

Programma

Modulo 1

Il processo edilizio (dalla programmazione alla realizzazione di un’opera)

Modulo 2

Il recupero del patrimonio edilizio (indagini e consolidamento delle strutture)

Modulo 3

L’innovazione tecnologica (tecniche e materiali innovativi nell’ottica della sicurezza e della sostenibilità ambientale)

Modulo 4

La pubblica amministrazione (come funziona e come interfacciarsi con la “macchina pubblica”)

Modulo 5

Il project management (la gestione di commessa, strumenti di controllo e verifica)

Modulo 6

Il Building Information Modelling (BIM) (supporto alla creazione e gestione digitale in forma integrata delle caratteristiche fisiche e funzionali di un organismo edilizio)

Stage e project work

I partecipanti dovranno svolgere un progetto didattico di approfondimento pratico attraverso uno stage (500 ore), presso un’azienda/ente/istituto, sotto la guida di un tutor accademico e un tutor aziendale. 
L’attività di stage sarà funzionale alla preparazione di un project work che verrà presentato alla prova finale valida ai fini del conseguimento del diploma.

Conseguimento del Master

Al termine del corso, a quanti abbiano osservato tutte le condizioni richieste e superato con esito positivo le prove di valutazione previste, e maturato i 60 crediti riconosciuti, sarà rilasciato il Diploma di Master Universitario ai sensi del D.M. 509/99 e del DM 270/2004.

Il percorso didattico si concretizza attraverso l’ottenimento di crediti formativi universitari ciascuno dei quali corrispondente a 25 ore di lavoro dello studente. Nel corso dell’Anno Accademico lo studente è tenuto a maturare 60 crediti universitari. Lo studente deve frequentare il Corso per almeno l’80% delle attività previste verificabili attraverso il tracciamento e le pratiche di interazione con i docenti, i tutor e la frequenza delle attività nelle classi virtuali.