Master in Fenomeno Migratorio e Mediazione Culturale

Presentazione

Il Master in Fenomeno Migratorio e Mediazione Culturale risponde alla crescente domanda di formazione legata all’espansione e al radicamento dell’immigrazione straniera in Europa. Il Master intende formare delle figure dotate delle competenze culturali e professionali necessarie ad affrontare una tematica complessa: aiutare gli immigrati nella loro integrazione, assistendoli nei rapporti con i soggetti pubblici ed in particolare con le istituzioni educative, sanitarie, giudiziarie, amministrative. Il Master affronta le tematiche di integrazione sia nel mondo del lavoro che nel complesso sistema di norme e diritti che regolano il sistema sociale e sanitario italiano ed europeo, facilitando in tal modo le relazioni tra gli autoctoni ed i cittadini stranieri.

Obiettivi

Gli elementi che maggiormente caratterizzano i mediatori culturali sono la competenza comunicativa, l’empatia, l’ascolto attivo e la conoscenza sia del Paese di accoglienza, sia del Paese di provenienza (cultura, leggi, tradizioni, ecc.). Pertanto obiettivi primari di questo Master sono:

  • offrire la possibilità di inquadrare il fenomeno dell’immigrazione in Italia ed in Europa;
  • fornire agli studenti numerosi riferimenti teorici ma anche “gli strumenti” per operare;
  • approfondire la ricerca e lo studio di alcuni settori chiave della vita quotidiana (scuola, sanità) nell’ottica di un più costruttivo processo di integrazione;
  • analizzare dettagliatamente il fenomeno della mediazione culturale ed il ruolo del Mediatore.

Destinatari

Per essere ammessi al Master di I Livello occorre essere in possesso almeno della Laurea o del Diploma Universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.

Profilo professionale

Il Master in Fenomeno Migratorio e Mediazione Culturale risulta un utile ponte verso il mercato del lavoro per:

  • operatori nella mediazione culturale;
  • neolaureati che vogliono acquisire teorie e strumenti utili alla comprensione del fenomeno migratorio;
  • operatori nell’ambito scuola, sanità, assistenza, giustizia;
  • stranieri in Italia che vogliono capire e confrontarsi con le istituzioni, le leggi, le dinamiche sociali in una prospettiva europea, in modo da poter contribuire concretamente ad un più efficace processo di integrazione per se stessi e per la propria comunità.

Direttore del corso

Prof. Raffaele Chiarelli

Struttura

Durata: 12 mesi (1.500 ore)
Crediti formativi: 60
Modalità di erogazione: e-learning
Tasse di iscrizione: € 2.900,00

Sono disponibili delle Borse di studio a totale copertura della quota di partecipazione fatta eccezione dei diritti di segreteria € 700,00. Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Master.

Modello formativo

Il Master è interamente costruito in modalità e-learning, un modello tecno-didattico interattivo e multimediale che coniuga la qualità di metodi e contenuti accademici con una fruibilità innovativa e stimolante. Il percorso formativo del Master si caratterizza per un uso intensivo della rete sia come supporto per l’erogazione di materiali didattici, sia come mezzo per veicolare informazioni e conoscenze sotto forma di testi digitali, immagini, contributi audio/video, animazioni. Attraverso “Virtual C@mpus”, la piattaforma digitale dell’Università, la rete telematica si offre non più come semplice strumento di erogazione di materiali, ma come “luogo virtuale” dove dar vita a processi di apprendimento collaborativo con docenti, tutor e altri studenti.  La varietà di metodologie previste dal sistema consente a ciascuno studente di gestire il proprio percorso formativo, scegliendo tra le tecnologie e le modalità didattiche più adatte ai propri stili di vita e di apprendimento, in modo personalizzato, flessibile e senza limiti di spazio e di tempo.

Programma

Modulo 1 - Elementi introduttivi Sociologia
  • Psicologia sociale
  • Antropologia culturale
  • Metodologia della ricerca sociale
  • Sociolinguistica
Modulo 2 – Migrazioni e globalizzazione Migrazioni e Globalizzazione
  • Il fenomeno migratorio
  • Politiche migratorie: legislazione e politiche d'accoglienza
  • Associazionismo ed integrazione
Modulo 3 – Immigrazione: valori e istruzione Multiculturalismo: i valori
  • Nazionalità e nazionalismi
  • Etica e religione
  • Scuola: immigrazione e istruzione
  • La normativa
Modulo 4 – Immigrazione e salute La salute degli immigrati
  • Il sistema socio-sanitario
  • Le politiche sanitarie e il problema dell'accesso
Modulo 5 – La mediazione culturale La mediazione culturale come "ponte tra culture diverse”
  • La mediazione interculturale come professione
  • La mediazione culturale nei contesti socio-educativi
  • La mediazione linguistico-culturale nei servizi sociali e socio-sanitari
  • La mediazione linguistico-culturale

Stage e project work

I partecipanti dovranno svolgere un progetto didattico di approfondimento pratico attraverso uno stage (500 ore), presso un’azienda/ente/istituto, sotto la guida di un tutor accademico e un tutor aziendale. L’attività di stage sarà funzionale alla preparazione di un project work che verrà presentato alla prova finale valida ai fini del conseguimento del diploma.

Conseguimento del Master

Al termine del corso, a quanti abbiano osservato tutte le condizioni richieste e superato con esito positivo le prove di valutazione previste, e maturato i 60 crediti riconosciuti, sarà rilasciato il Diploma di Master Universitario ai sensi del D.M. 509/99 e del DM 270/2004.

Il percorso didattico si concretizza attraverso l’ottenimento di crediti formativi universitari ciascuno dei quali corrispondente a 25 ore di lavoro dello studente. Nel corso dell’Anno Accademico lo studente è tenuto a maturare 60 crediti universitari. Lo studente deve frequentare il Corso per almeno l’80% delle attività previste verificabili attraverso il tracciamento e le pratiche di interazione con i docenti, i tutor e la frequenza delle attività nelle classi virtuali.