Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dipartimento di Tecnologie, Comunicazione e Società

Maria Volpicelli - Ambiti di ricerca

  • L’insegnamento accademico tra Cinquecento e Seicento e la rinascita dell’anatomia. La ricerca intende approfondire un momento fondamentale nella trasformazione dell’insegnamento dell’anatomia in pieno clima rinascimentale, con particolare riferimento allo Studium patavino. Partendo dalla didattica di tale disciplina secondo il modello medioevale di Mondino de’ Luzzi, diffuso a livello europeo, la ricerca si sofferma sulle innovative trasformazioni pedagogiche apportate a tale modello attraverso l’opera rivoluzionaria di Andrea Vesalio, Gabriele Falloppia e Girolamo Fabrizi d’Acquapendente.
  • La pedagogia “militante” di Giuseppe Lombardo Radice. Tale filone di indagine intende proseguire una ricerca svolta nell’ambito del Dottorato. Un primo aspetto, inedito, si propone di ripercorrere l’attenzione prestata a Lombardo Radice e alla pedagogia italiana dell’epoca da parte dei collaboratori della «Revista de Pedagogía» (1922-1936), pubblicata in Spagna e diretta da Lorenzo Luzuriaga. Un secondo aspetto intende approfondire alcuni concetti contenuti nelle Lezioni di didattica e Ricordi di esperienza magistrale con particolare riferimento ad alcuni temi e momenti della odierna didattica speciale.
  • Nascita e trasformazioni della Pedagogia Speciale dal secondo dopoguerra a oggi. Si intende ricostruire l’evoluzione della Pedagogia Speciale come disciplina emergente nel panorama culturale italiano. La ricerca intende analizzare in particolare le profonde trasformazioni avvenute in campo pedagogico e didattico relativamente alla promozione dell’autonomia delle persone con disabilità.