LM-23 Requisiti di accesso

Per l’accesso al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile (LM-23) si richiedono conoscenze equivalenti a quelle previste dagli obiettivi formativi generali della Laurea triennale in Ingegneria Civile ed Ambientale (Classe 8 del DM 509/1999 e Classe L-7 del DM 270/2004).

Il Diploma di Laurea conseguito nella Classe L-7 Ingegneria Civile e Ambientale (ex Classe 8) consente l’accesso diretto alla Magistrale in Ingegneria Civile (LM 23).

Per i laureati di altre classi, possesso di almeno 90 CFU, secondo il seguente schema:

36 CFU nei seguenti settori
MAT/05 - 06 - 07 - 08 - 09
FIS/01 - FIS/07 - CHIM/03 - CHIM/07
di cui almeno
23 tra MAT/05 - 06 - 07 - 08 - 09
12 tra FIS/01 - FIS/07 - CHIM/03 - CHIM/07

54 CFU nei seguenti settori
ICAR/01 - ICAR/02 - ICAR/04 - ICAR/05
ICAR/06 - ICAR/07
ICAR/08 - ICAR/09
ICAR/10 - ICAR/11 - ICAR/17 - ICAR/20
di cui almeno
10 ICAR/07
12 ICAR/08
12 ICAR/09

Lo studente interessato ad immatricolarsi al Corso di Laurea Magistrale deve necessariamente essere in possesso di tutti i requisiti indicati.

Ai sensi DM 386/2007 art. 3. e non è consentita l’iscrizione con debiti.
È ammessa una tolleranza nel numero di crediti richiesti per l’accesso, fino ad un massimo di 12 CFU. I crediti mancanti nei SSD sopra indicati dovranno comunque essere obbligatoriamente sostenuti tra gli esami a scelta libera dello studente.

Al fine di consentire l’accesso al secondo livello anche a laureati provenienti da percorsi formativi non perfettamente coerenti con i requisiti richiesti in ingresso,eventuali crediti mancanti (OFA) potranno essere acquisiti iscrivendosi a corsi singoli e superando il relativo esame prima dell’iscrizione al corso di laurea magistrale.
Un’apposita Commissione, procederà, dopo aver analizzato in termini di conoscenze e competenze il curriculum individuale di ciascun candidato che richiede l’ammissione al secondo livello, ad indicare le necessarie integrazioni curricolari.