Laboratori della facoltà di Scienze e Tecnologie Applicate

Obiettivi

L'attività di laboratorio e la sperimentazione rappresentano uno degli aspetti fondamentali che devono essere acquisiti dalle future figure professionali. Per tale scopo, la facoltà di Scienze e Tecnologie Applicate ha predisposto uno spazio di circa 150 m2 nella sede di Via Paolo Emilio interamente dedicato al laboratorio.

I laboratori vengono utilizzati per:

  • Corsi di laboratorio inseriti nel piano di studi;
  • Tesi di laurea sperimentali;
  • Project Work.

L'offerta formativa dei corsi viene definita di volta in volta per venire incontro alle richieste dei docenti, degli studenti e del mercato del lavoro ed è visibile nei piani di studio dei singoli corsi di laurea.

Per tali attività, la didattica avviene in presenza presso i locali del laboratorio e l'impegno temporale viene dichiarato dai docenti coinvolti.

Descrizione del laboratorio

Il Laboratorio della facoltà di Scienze e Tecnologie Applicate si estende su un'area di circa 150 m2 ed è diviso al suo interno in ambienti dedicati ad attività diverse come indicato in figura 1. La strumentazione presente consente di effettuare sperimentazioni e prove pratiche in diversi settori tra i quali: matematica, fisica, chimica, informatica, elettrica, elettronica, fisica tecnica, termotecnica, meccanica.

Pianta del laboratorio
Fig. 1 - Pianta laboratorio

Attrezzature

All'interno del laboratorio sono presenti 10 postazioni PC collegate in rete e connesse ad Internet. Per gli utilizzatori del laboratorio sono a disposizione:

  • Scanner;
  • Stampanti monocromatiche e a colori con possibilità di stampa in A4 e A3;
  • Una biblioteca per la consultazione di testi e documentazione tecnica relativa ai settori interessati.

Le attrezzature presenti vengono suddivise in aree tematiche in funzione anche dell'attuale utilizzo didattico degli spazi a disposizione.

Dotazioni di calcolo

All'interno del laboratorio sono presenti 10 stazioni di calcolo funzionanti sia con sistema operativo Windows che Linux.

Area terminali
Fig. 2 - Area terminali

I terminali presenti all'interno del laboratorio hanno tutti la seguente dotazione:

  • Software Microsoft Dreamspark Premium: Windows, Office, Visio, Project, Visual studio, Mathematics, Robotics, etc.
  • Sotware AutoDesk Academia: CAD; P&ID, 3D, etc
  • Software Matematici: Mathematica; Derive; Scilab;
  • Software di Simulazione: Mathlab; Labview; Ansys.

Tutti i software sono utilizzabili e aggiornati all'ultima versione.

Area tecnico-scientifica

All'interno del laboratorio è presente uno spazio interamente dedicato alla sperimentazione in ambito tecnico-scientifico con la possibilità di utilizzo anche di gas tecnici in base alle richieste.

Area Tecnico-Scientifica
Fig. 3 - Area Tecnico-Scientifica

Le attrezzature presenti comprendono:

  • Oscilloscopio Digitale;
  • Multi-Function Environmental Meter (luxmetro, fonometro, igrometro, termometro);
  • Luxometro;
  • Termocamera;
  • Fonometro;
  • Stereoscopio;
  • Microscopio;
Area elettrochimica

L'area elettrochimica è predisposta all'interno del laboratorio per consentire il test e la sperimentazione su batterie, super-condensatori, elettrolizzatori e motori elettrici. Inoltre, nello spazio dedicato è possibile l'assemblaggio di dispositivi elettrochimici in atmosfera controllata.

Area Elettrochimica
Fig. 4 - Area Elettrochimica

La strumentazione a disposizione comprende:

  • Alimentatori tradizionali e programmabili fino a 15 kW;
  • Carichi resistivi fino a 15 kW;
  • Glove Box.
Area termochimica

All'interno del laboratorio è presente uno spazio interamente dedicato allo studio delle reazioni chimiche e che offre la possibilità di eseguire reazioni in sicurezza monitorando tutti i parametri di reazione. Inoltre, la strumentazione presente consente lo studio dei processi di gassificazione controllata con la possibilità di analisi del gas generato.

Area Termochimica
Fig. 5 - Area Termochimica

La strumentazione a disposizione include:

  • Gascromatografo;
  • Spettrometro di Massa;
  • Cappa chimica;
  • Sistemi di controllo e misura di flussi di gas;
  • Forno a muffola;
  • Forno essiccatore;
  • Mulino a lame;
  • Analizzatore termogravimetrico;
  • Granulometro;
  • Mulino a pallette.
Area sistemi e controlli

All'interno del laboratorio è presente un ambiente specificatamente predisposto per lo studio e lo sviluppo di sistemi di controllo analogici e digitali. La sperimentazione in tale settore può essere effettuata sia a supporto delle altre aree presenti sia come sistema indipendente.

La strumentazione presente comprende:

  • Sistemi di acquisizione di segnali elettrici;
  • Sistemi di acquisizione di segnali fisici;
  • Trasduttori;
  • Termocoppie;
  • Sistemi di controllo;
  • Schede embedded.
Area meccanica

Sia come supporto alle diverse sperimentazioni sia come attività indipendente, all'interno del laboratorio didattico è stata predisposta un'apposita zona per le misurazioni e le lavorazioni meccaniche. Gli spazi disponibili nel laboratorio di Via Paolo Emilio vanno a completare quelli già disponibili presso la sede di Prato e che vengono descritti nella sezione successiva.

Area Meccanica
Fig. 6 - Area Meccanica

La strumentazione disponibile presso la sede di Via Paolo Emilio comprende:

  • Banchi da lavoro;
  • Tornio parallelo;
  • Trapano-Fresa a Colonna;
  • Smerigliatrice combinata;
  • Troncatrice;
  • Durometro;
  • Stampante 3D WASP;
  • Scanner 3D USB Sense;
  • Minifresa multiutensile;
  • Saldatrice ad inverter.

Accesso ai laboratori e informazioni

L'accesso al laboratorio è consentito nei giorni e negli orari di apertura della sede di Via Paolo Emilio 29 previa autorizzazione da parte del personale preposto ai locali.

Per informazioni sulla struttura, sui corsi attivati e sulle attività in corso all'interno del laboratorio, contattare:

Nome

Qualifica

indirizzo email

telefono

Prof. Enrico Bocci

Coordinatore

e.bocci@lab.unimarconi.it

06-37725268

Stefano Innocenti

Tecnico

s.innocenti@lab.unimarconi.it

06-37725341

Per informazioni specifiche sulle possibilità di tesi sperimentali all'interno del laboratorio, contattare il docente di interesse per conoscere le sperimentazioni in corso.