Dottorato di Ricerca in Geopolitica e Geopolitica Economica (XXVI Ciclo)

I edizione: A.A. 2010/2011

Area Scientifica: Scienze Economiche e Politiche

Durata del Corso: 3 anni
Posti: 4
Borse: 2
Coordinatore:
Prof. Marco De Marco
Professore Ordinario di Organizzazione Aziendale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi “Guglielmo Marconi”.

Sede:
Facoltà di Scienze Politiche
Università degli Studi "Guglielmo Marconi"

Segreteria del Dottorato:
Tel. 06 37725 648
Fax: 06 37725 647
E-mail:dottoratidiricerca@unimarconi.it

Caratteristiche del corso
Il Dottorato in Geopolitica e Geopolitica Economica orienta la propria attività di ricerca su un’ampia gamma di problematiche delle relazioni internazionali che vada oltre ai rapporti di forza, anche di natura militare, tra Stati sovrani. Proprio per questa ampiezza, prediligerà le materie che toccano da vicino l’interpretazione delle politiche estere nazionali in chiave globale, delle politiche di investimento diretto privato e pubblico, degli assetti istituzionali interni nel loro impatto sugli scambi globali.
Lo scopo dell’insieme delle ricerche che verranno effettuate è stabilire quale regime geopolitico e geoeconomico deriva dagli accordi internazionali in essere, dalle politiche nazionali e dai comportamenti privati di natura reale e finanziaria e quali correzioni devono essere apportate per migliorare le performance dello sviluppo e la convivenza civile nel Pianeta, con esplicita considerazione ai comportamenti delle autorità sovranazionali.

Tematiche di ricerca
I principali settori di analisi comuni ai temi politici ed economici del Dottorato di Ricerca riguardano innanzitutto l’antropologia culturale nei suoi effetti sulle relazioni internazionali, la teoria e la pratica dell’azione geopolitica dei diversi Stati sovrani e dell’azione delegata agli organismi sovranazionali, con attenzione specifica ai regimi di geopolitica economica prevalenti o auspicabili per la soluzione delle numerose “emergenze planetarie”, come la tutela dell’ambiente, della salute, della sicurezza e l’utilizzo delle fonti di energia e delle disponibilità alimentari, al fine di garantire una distribuzione quantitativa e qualitativa del reddito mondiale funzionale allo sviluppo di tutte le genti del Pianeta. Parte indispensabile di queste ricerche è anche la definizione di una metodologia degli scenari globali e lo studio della teoria e pratica delle organizzazioni internazionali e dei servizi di Intelligence.

Obiettivi
Il corso fornisce le competenze necessarie per:

  • partecipare all’attività diplomatica portando una visione di insieme delle problematiche sollevate dalla crescente integrazione produttiva e finanziaria globale, da gestire sotto vincolo di un’organizzazione caratterizzata dall’esistenza di Stati sovrani;
  • contribuire all’attività delle istituzioni sovranazionali attraverso l’individuazione degli interessi di più lungo periodo dei singoli paesi membri, aiutando a superare i condizionamenti propri della loro dipendenza finanziaria dai paesi leader;
  • contribuire alla stesura di piani strategici di sviluppo internazionale delle grandi imprese e assistere quelle di piccole dimensioni nella loro presenza sui mercati esteri;
  • esercitare, presso università, enti pubblici o soggetti privati, attività di ricerca di alta qualificazione, presentando lavori a congressi e convegni, partecipando a scuole di formazione, tenendo seminari sulle proprie ricerche o preparando rapporti che abbiano solide basi scientifiche.